Mostra contenuti secondari Nascondi contenuti secondari

Appuntamenti futuri

 

 

-10° Compleanno dei Paladini Brianzoli-

-Piadine e Lenticchie 2017-

da mercoledì (sera) 14 giugno 2017 a domenica 18 giugno 2017

 I Paladini andranno in Tour nelle terre di Romagna e Umbria, su e giù per gli Appennini fino ai Monti Sibillini, tradizioni e storia, un mix di km fantastici, ed in punta di piedi a star vicino alle genti martoriate e abituate a convivere con un "mostro" che li fa tremar.....

 

-Kärnten 2018-

da giovedì 21 giugno 2018 a domenica 24 giugno 2018

La Carinzia, quella regione  gioiello dell' Austria costruita dalla natura per noi motociclisti, un tour con l'austriaco come guida non è da scordare, 1500km in armonia con il mondo.

 

- Provence e Camargue 2019-

da giovedì 20 giugno 2019 a domenica 23 giugno 2019

Un tour all'insegna della natura, i profumi di lavanda e la terra rispettata dai nomadi europei, i sapori transalpini e la voglia di scoprire nuove strade e paesi semplici ma ricchi di rispetto è così che in noi ritornerà la voglia di ritrovarsi, dopo le consuete scorribande, tutti intorno alla tavola con infinita amicizia.

 

-Capo Nord - BurinoTour-

da sabato 25 luglio 2020 a sabato 22 agosto 2020

Viaggio a Capo Nord con un percorso in moto di 8.000 km, partenza da Amburgo (Verona Amburgo in treno andata e ritorno) si attraversano Germania, Danimarca, Svezia, Norvegia e Finlandia.

...e dove siamo andati...

- 2007 -   "Il 4 Nazioni"

Un tour a margherita,  partendo dal lago di Garda, Torbole meta degli amanti del vento e delle acrobazie sull'acqua, passando nelle terre trentine per arrivare al confine nord, il Brennero, visita alla bella cittadina di Innsbruck, e poi arrivo nel piccolo paesino di Schwaz ricco di storia, e di tradizioni  minerarie, da li sono partite le visite di Salisburgo e dell'OsterreichTirol, rientro poi dalla Svizzera gogendoci bei passi alpini.

 

- 2009 -   "Tirrreno Adriatica"

Un tour intinerante che ci ha portato a toccare e poi congiungere simbolicamente i due mari, passando dagli appennini della provincia di Parma, attravesando la Garfagnana, e la sua bella Lucca, salutando Pisa e toccando così le coste del Livornese, dove abbiamo raccolto l'ampolla dell'acqua del Tirreno, che abbiamo gelosamente trasportato e poi sversato sulle coste dell'Adriatico, passando dall'entroterra toscano visitando l'abbazia di San Galgano le sponde del lago Trasimeno, e gli appennini romagnoli, fino alla rocca di SanMarino, rientrando poi felici nella nostra eterna GalliaCisalpina.

 

- 2010 -    "Tour de Corse"

Un tour quasi improvvisato e sicuramente inatteso ma forse per questo molto apprezzato, la partenza sotto la pioggia battente è solo il preludio a tre splendidi giorni di spensierata attività motociclistica in un isola creata per la gioia del mototurista e per il polso dello smanettone. Le visite ai paesini sia della costa che del montuoso entroterra sono state condite con la cucina ricca di quella semplicità cara ai Paladini, Bastia, San Floran, L'ile-Rousse, Calvi, Corte e tanti altri, anche il passaggio in traghetto a dato al tour un aspetto vacanziero mai provato.

 

- 2011 -     "Italia 150"

Ecco che per il compleanno del Bel Paese, anche i Paladini portano il loro augurio cavalcando le strade dell'appennino tosco-emiliano arrivando sino alle porte del Lazio visitando tutto l'entroterra toscano con le sue colline e le sue strade piene di paesi ricchi di folklore, e di gente "vera", dal monte Amiata al Mugello visitando abbazie, castelli e luoghi della memoria, e con il tricolore nel cuore il rientro è ispirato dalla solita voglia di ripartenza.

 

- 2012 -     "Curve & Canederli" 

2012 e 12 passi alpini, uno dopo l'altro attraversando le Dolomiti, la stupenda strada del Grossglockner e i passi Svizzeri anche questa volta i Paladini si sono impegnati in curve e in serate culinarie a base di piatti tipici innaffiati da una birra superba, una nutrita combricola di amici che sfrecciando si è divertita e ha goduto di panorami stupendi.

 

 - 2013 -     "Un ombretta sul Delta" 

Prosecco, prosciutto e Po, i Paladini hanno attraversato una terra dura e dal carattere deciso, valicando passi e gustando la semplicità della cucina veneta, in Friuli invece hanno inseguito strade e luoghi di una storia mai dimenticata, sono scesi poi sul Po navigando sul suo Delta, e risalendo il suo lento "andare" son tornati nelle loro terre di appartenenza.

 

 - 2014 -     "Corse et deux" 

la più bella isola disegnata per i motocicliosti, già visitata nel 2010 ma ancora inesplorata nel suo sud, un entroterra ricco di contraddizioni e un mare stupendo da far perdere la testa anche a degl'integerrimi Paladini come noi.

 

 - 2015-     "Slovenjia15" 

Prima un giro nelle colline del carso poi parte di una terra martoriata nel tempo da guerre e da intolleranze popolari, che hanno reso le genti "ruvide" ma che sotto la spinta delle nuove generazioni ora stanno pian piano inseguendo una perfetta integrazione europea. Strade da sogno e luoghi fantastici hanno fatto da cornice alle nostre scorribande pur condizionate da un meteo non sempre benevolo, senza comunque intaccare lo spirito di comune amicizia che ci contraddistingue.

 

- 2016-     "Les Alpes 2016" "Appennino ToscoEmiliano 2016"

 Un piccolo Tour sulle Alpi Francesi, i passi resi epici dalle sfide cicliistiche di campioni indimenticati, ci hanno visti protagonisti con i nostri cavalli d'acciaio, Col du Telegraphe, Col du Galibier, Col d'Izoard, Col dell'Agnel....il polso destro sempre coscentemente sfruttato per un divertimento infinito, e la consueta risata sotto la visiera che non manca mai...il ritorno che è come al solito l'anteprima di una nuova ripartenza, infatti ci siamo poi spostati sui monti tra l'Emilia e la Toscana, paesini e borghi tipici dall'Appennino, strade sanza traffico e ricche di curve, pranzi e cene con specialità tipiche di una terra fantastica, Langhirano e il suo culatello, i castelli di Rossena e Canossa, il passo del Lagastrello con la sua diga, i borghi di Bagnone e Filetto con la loro storia e poi ancora la Val di Taro, le patate di Anzola, il passo del Tomarlo e il rientro in Brianza hanno chiuso il Tour in totale spensieratezza.